mercoledì 12 agosto 2015

FACCIAMO CHIAREZZA:"La buona scuola" e la teoria Gender!

Vi svelo un piccolo segreto di me...
Da diversi anni (ormai sono circa 6) non guardo più il telegiornale, per il semplice motivo che ho la sensazione che le informazioni che arrivano, oltre ad essere montate in maniera esagerata, siano il più delle volte ripetitive e senza "via di uscita": in particolare il calcare la mano (abbondando) su tragedie di cronaca nera, che mi procuravano molto dispiacere, per non parlare di leggi e delibere governative, che oggi sono così e domani sono il loro contrario, che si trascinano per mesi, si rimbalzano di qua e di la senza mai venire approvate e che ... blablablablabla. 

Appunto per questi motivi, mi sono detta "Hei Nunzia, tu non puoi cambiare il mondo, ma puoi permettere di non lasciarti intaccare da informazioni che non ti fanno sentire bene e comunque il tuo mondo è ciò che ti costruisci". L'unico modo per farlo è quello di dare particolare cura a me stessa, rendendomi una persona interessante e di conseguenza trasmettere questa mia positività anche agli altri. Ho iniziato perciò un lavoro molto accurato, facendo attenzione a non lasciarmi intrappolare da questi fili dell'orrore che tentano in tutti i modi di avvinghiarti ed intrappolarti nelle loro spire. 
Di sicuro tanti penseranno che così facendo mi estraneo dal mondo... la mia risposta è NO, tolgo semplicemente quella parte di informazioni che non giovano a me stessa e punto a lavorare sulle vibrazioni più alte e positive; mi sono resa conto che comunque ciò che mi può essere utile nella mia vita quotidiana prima o poi mi arriva anche senza volerlo.


Fatta questa premessa ciò di cui voglio parlare è della legge 107/2015 "La Buona Scuola"
WhatsApp, Facebook, Twitter, Gruppi e Associazioni di Genitori e Movimenti vari hanno riversato nel mio telefonino una ondata di messaggi allarmistici sulla presunta entrata in vigore dell'educazione Gender nelle scuole dei nostri figli. Non ho davanti tutti i vari commenti che mettevano in guardia su questa legge, ma credetemi che mi sono fatta una sana risata a leggere di masturbazioni collettive, di bambini nudi umiliati dinnanzi agli altri, della promozione di oggettini sadomaso, dell'interpretazione dei vari ruoli sessuali; per finire hanno messo in mezzo anche il fattore "pedofilia" dicendo che sarebbe stato in qualche modo tollerato e hanno ideato anche dei video allarmistici con rimandi alle dittature del passato.


Ma dico io...

Adesso BASTA "uomo" che passi il tempo a volere avere il controllo sempre di tutto, difatti è più facile un paese sotto dittatura che un popolo unito nell'amore ed uguaglianza ecco perché le cattive notizie fanno prima ad arrivare rispetto alle belle.
... Chiunque voi siate che non accettate che gli essere umani sono tutti  uguali, adesso dico BASTA avete esagerato. 

Mi torna in mente anche il fatto dei libri banditi nel comune di Venezia, di cui mi sono sforzata di parlarne con un dovuto rispetto in quest'altro mio ARTICOLO.

BASTA uomo, che diffondi informazioni senza aver preso CONOSCENZA sull'origine di essa, fate perdere solo del tempo prezioso alla gente di buona volontà.


Per dare il mio contributo alla chiarezza di informazioni, mi permetto di condividere con voi una circolare che mi è arrivata in questi giorni dalla scuola primaria di mia figlia, si fa riferimento alla già citata legge 107/2015 "LA BUONA SCUOLA E TEORIA GENDER** (che mi permetto di spiegare)

"** GENDER: "una moderna teoria, popolare fra i movimenti gay e femminista, che vede il sesso (inteso come genere maschile o femminile), come una definizione ormai imposta dalla società e dalla cultura sociale. Tale definizione “classica”, cioè essere O uomini O donne, viene sostituita dall’identità di genere, dal “sentirsi” tali o meno, a prescindere dal dato biologico."

In questa circolare mi sono permessa di evidenziare ciò che mi ha colpito, si fa riferimento appunto a questa teoria tanto temuta e viene esplicitamente riportato che: non c'è alcun riferimento alla teoria Gender ma verrà promossa l'educazione alla parità tra i sessi, la prevenzione alla violenza di genere e di tutte le discriminazioni.

Adesso vi auguro una buona lettura invitandovi a far prevalere il buon senso in tutto ciò che fate.

P.S. Cliccando sull'immagine potete salvarla sul vostro desktop e leggerla in maniera più dettagliata.



VEDI ANCHE:

RIFLESSIONE SULLA LETTURA

LA CRISI: UNA PRESA IN GIRO...


Libro per Bambini: IL TOPOLINO MELINO VA CANTANDO

Ho in mano il libro per bambini: "Il Topolino Melino va Cantando" , di cui sono l'autrice. Mi sto chiedendo cosa direi di qu...