lunedì 10 settembre 2012

CAMPANA E BALLAballa

E' un gioco che facevo spesso da piccola.
Ho scoperto che è molto diffuso in tutto il mondo, e si praticava fino a qualche anno fa.
Le sue origini risalgono ai tempi dell'antica Roma e si chiamava " gioco dello zoppo.

Si gioca all'aperto.
Designavo il terreno con una pietra di calce, sceglievamo le pietre migliori per lanciare (di solito piatte), e via:

Spiego prima la versione del "GIOCO DELLA CAMPANA":

Una volta disegnata la campana preferita si lancia un sasso in una casella della campana e bisogna raggiungerlo saltellando su un piede solo poi si raccoglie il sasso sempre su un piede solo e senza mai perdere l'equilibrio, altrimenti bisogna ricominciare da capo, si cerca di raggiungere la " cima " della campana. Una volta arrivati ci si gira e si ritorna al punto di partenza. In certe caselle si dovrà entrare contemporaneamente a gambe divaricate.

"GIOCO DEL BALLAballa"

Noi, in sicilia, lanciavamo la pietra iniziando dal primo numero fino al nr 8. Si alternano i giocatori. e la procedura del saltello con un piede, è uguale a quella della campana. La particolarità è che quando tutti i giocatori finisco fino all'ultimo, a turno, devono procedere ad occhi chiusi sopra ogni casella, non saltellano ma a passo che si chiude. Bisogna dire, chi avanza ad occhi chiusi: "AMEN";
Gli altri giocatori se vedono che non tocca il segno del gessetto che delinea la campana rispondono "SALAME" solo cosi può procedere fino alla fine. Mentre se tocca il contorno, si urla "SASIZZA" (salsiccia). E deve ricominciare d'accapo ( si da qualche possibilità di ricominciare, si stabilisce all'inizio del gioco). 
Vince chi completa il percorso. 

Ricordo che ci ho consumato le scarpe a furia di giocarci. che meraviglia!

Vedi anche:
APPLICAZIONE PER iPHONE, iPOD, iPADNASCONDINO per i piccoliCONFETTI DECORATI





Libro per Bambini: IL TOPOLINO MELINO VA CANTANDO

Ho in mano il libro per bambini: "Il Topolino Melino va Cantando" , di cui sono l'autrice. Mi sto chiedendo cosa direi di qu...